Terapia Chelante

Terapia Chelante


La terapia chelante con ETA (etilendiaminotetracetato) è un trattamento con infusioni che viene praticato da circa 40 anni negli USA per la cura dell'arteriosclerosi vascolare. La chelazione è un processo tramite il quale i metalli pesanti perdono alcune delle loro caratteristiche e vengono eliminati con l'agente chelante: i metalli dannosi che si trovano nell'organismo vengono quindi espulsi. In questo modo si ottiene una riduzione dei radicali liberi, che sono responsabili in modo provato di molti problemi dell'organismo. Numerosi studi scientifici svolti su un grande numero di pazienti comprovano la superiorità della terapia chelante nelle operazioni di bypass cardiaco.
Questi studi hanno dimostrato che nel 75% dei casi un'operazione di bypass diventava superflua.

La terapia chelante viene praticata da circa 3 decenni anche in Germania. Sostanzialmente i protocolli dei trattamenti prendono a modello quelli degli americani e sono pressoché standardizzati. L'organizzazione - Deutche Arztegesellschaft fur Chelattherapie e.V. (Associazione medica per la terapia chelante) rappresenta gli interessi legati a questa forma terapeutica con un fondamento scientifico nella cura di diverse disfunzioni nella circolazione sanguigna. Secondo studi effettuati con quasi 3000 pazienti curati con la terapia chelante si notano notevoli miglioramenti nel:

  • 93.5% pazienti cardiopatici
  • 98,5% disturbi di circolazioni arteriale nelle gambe
  • 54,0% disturbi cerebrali

L'EDTA si combina con uno ione metallico che è legato a calcio, grassi, fibrine, proteine estranee e altri elementi della placca; questa combinazione viene trasportata tramite il flusso sanguigno ai reni, dove viene espulsa.

La terapia chelante con EDTA è un metodo di cura molto effettivo per una quantità di patologie.

Le malattie vascolari cerebrali, coronari e periferiche dovute ad arteriosclerosi sono una delle indicazioni principali per la terapia chelante con EDTA. Grazie alla decomposizione della placca e al miglioramento dell'elasticità dei vasi sanguigni è spesso possibile evitare malattie come un colpo apoplettico, un infarto cardiaco o un'amputazione.
L'EDTA riduce l'aderimento delle piastrine l'una con l'altra e diminuisce quindi il rischio di una trombosi.

  • Grazie all'espulsione di sostanze anorganiche e tossiche e di ioni metallici, la terapia chelante con EDTA protegge ampiamente il corpo dai radicali liberi e da danni alla membrana cellulare.
  • Il diabete mellito si sta diffondendo largamente con il conseguente aumento dei danni vascolari legati a questa malattia. Anche in questi casi è indicata la terapia chelante.
  • La chelazione genera un'eliminazione di sedimenti patologici di calcio del tessuto, dai muscoli e dai tendini, portando quindi a un lenimento dei dolori e a una migliore mobilità.

Il calcio legato alla proteina nelle ossa non viene però eliminato. Anzi, secondo studi effettuati nell'arco di 24 mesi, la densità ossea aumenta del 2%.
La terapia chelante con EDTA è quindi consigliata anche nella cura dell'osteoporosi.
La lista delle indicazioni per una terapia chelante con EDTA comprende :

  • tutte le malattie vascolari arteriosclerotiche (come descritto sopra)
  • artrite
  • reumatismi
  • sindrome cronica del sonno (CFS)
  • fibromi algia
  • disturbi di potenza
  • generazione maculare
  • retinopatia diabètica
  • retinite pigmentosa
  • espulsione di sostanze tossiche in caso d'alcoolismo, uso di stupefacenti e dopo una chemioterapia.

Grazie alla terapia chelante con EDTA, anche pazienti con disturbi della vista "incurabili" possono nuovamente sperare in un miglioramento della loro capacità visiva.
È possibile combinare la terapia EDTA-Chelat con tutti i metodi di cura, inoltre funge da adiuvante sinergico in qualsiasi altra terapia.

In sintesi:

La terapia chelante con EDTA è un metodo di curà molto efficace in numerose patologie come per esempio malattie vascolari cerebrali, coronari e periferiche dovute ad arteriosclerosi. Grazie all'eliminazione di placche arteriosclerotiche e al ripristino della flessibilità delle arterie., la terapia chelante è indicata per la cura di malattie vascolari.
Un trattamento di prevenzione con la terapia chelante è fortemente indicato per tutte quelle malattie a rischio e raccomandabile per tutte le malattie legate alla vecchiaia.

"La terapia chelante è indicata per la cura delle malattie vascolari, degenerative e dell'invecchiamento tessutale"